Di shampoo solido se ne parla molto, grazie al passaparola entusiasta di chi lo sta utilizzando.

Tu lo conosci bene? Se vuoi saperne di più, abbiamo risposto alle richieste più frequenti di chi inizia a cercare informazioni.

Buona lettura.

Che cos’è uno shampoo solido?

Uno shampoo solido è innanzitutto uno shampoo.

Lo shampoo è utilizzato per rimuovere grassi e residui indesiderati nei capelli, con un doppio obiettivo: pulire i capelli e rinfrescare il cuoio capelluto.

Lo shampoo solido ha la caratteristica di essere senz’acqua, o di averne pochissima.

Un’alta percentuale di contenuto di uno shampoo solido sono i suoi tensioattivi, che rendono possibile la solidificazione in assenza d’acqua.

Durante la formulazione di uno shampoo solido, è importante selezionare i tensioattivi più delicati, per prevenire un’irritazione alla pelle data dai tensioattivi più aggressivi in grande concentrazione.

Come si produce uno shampoo solido?

La produzione di uno shampoo solido è più complessa di ciò che appare a prima vista, soprattutto per i prodotti estrusi (come i nostri).

La sfida più grande è riuscire a trovare gli ingredienti che rendano il prodotto piacevole e con un veloce rilascio di schiuma.

La maggior parte degli ingredienti oggi in commercio sono adatti alle formulazioni che contengono acqua, e che poi saranno imbottigliate in flaconi di plastica. Questo spiega in parte l’offerta limitata di prodotti solidi nel mercato.

L’approccio più semplice per la produzione di shampoo solido è il metodo artigianale “fai da te”, con la posa della formula in stampi, molto spesso stampi in silicone per dolci che sono facili da reperire. Dopo quanlche ora, un giorno al massimo, il prodotto si solidifica ed è pronto ad essere confezionato.

Come si usa uno shampoo solido?

Utilizzare uno shampoo solido è semplicissimo.

Ecco le istruzioni che abbiamo creato per i nostri shampoo solidi:

    1. Bagnare il panetto (ovvero lo shampoo solido)
    2. Bagnare i capelli
    3. Strofinare il panetto direttamente sui capelli e sul cuoio capelluto
    4. Massaggiare per creare una schiuma, ed agire in tutte le aree, compresa la zona della nuca
    5. Per chi ha i capelli lunghi: portare la schiuma nelle lunghezze e strofinare con delicatezza
    6. Risciacquare abbondantemente

E’ davvero simile in tutto e per tutto ad uno shampoo “tradizionale”.

Dopo qualche uso si trova il proprio ritmo, e tutto sarà piacevole e semplice.

Quanto igienico è il prodotto solido?

Fortunatamente questa domanda è facilmente verificabile con il test di laboratorio nominato
‘’test in use’’.

Test in use misura la carica batterica di un prodotto nuovo e uno usato.

Il’ test in use’’ dei prodotti Ondalis confermano che la carica batterica dopo una settimana non aumenta, perciò il prodotto non sviluppa patogeni durante il suo ciclo d’uso.

Quanto dura uno shampoo solido?

La durata di uno shampoo solido di 100g è paragonabile a quella di 3 flaconi da 250ml.

Questo valore non è sempre esatto: dipende dalla formulazione dello shampoo solido, e dalla concentrazione dello shampoo tradizionale.

Ad esempio, i nostri shampoo solidi contengono una minor percentuale di sostanza attiva lavante rispetto alle formulazioni standard, per renderlo più delicato. Per questo la durata è leggermente inferiore.

Possiamo dire con sicurezza che un panetto da 100g di shampoo solido Ondalis ha una durata di almeno 60 lavaggi.

Dove si acquista uno shampoo solido?

Il nostro e-shop può essere un buon punto per iniziare ad usare lo shampoo solido.

Con le minisize da 30g contenute nel Try Kit si può scoprire quale shampoo è il più indicato per il tuo tipo di capelli.


Se non hai trovato le informazioni che cercavi per conoscere meglio cos’è uno shampoo solido e come si usa, scrivici un messaggio nella pagina contatti, oppure lascia un commento qui sotto. Lieti di risponderti.